NOTIZIE e INFORMAZIONI

Il nuovo BTP Valore

Ecco cosa bisogna sapere sul nuovo Buono del Tesoro poliennale riservato ai risparmiatori individuali, che sarà sottoscrivibile dal 2 al 6 ottobre.

Ogni giorno giungono richieste di informazioni su questo Titolo di Stato prossimamente in collocamento. A fronte di una dichiarata diffidenza dei risparmiatori circa il pericolo di default dello Stato Italiano, la realtà è ben diversa. L’interesse per questo strumento di investimento è sempre molto alto.

Qualche informazione in più

Dal 2 al 6 ottobre sarà possibile sottoscrivere la seconda emissione del BTP Valore, il titolo di Stato italiano riservato ai risparmiatori individuali. La principale novità è la cedola trimestrale, che sarà calcolata “sulla base di tassi prefissati e crescenti nel tempo (il cosiddetto meccanismo step up)”, come si legge sul sito del Ministero dell’economia e delle finanze (MEF).

Attenzione perchè….

Come per tutte le obbligazioni, il risparmiatore deve considerare il RISCHIO TASSI.

Come funziona il BTP Valore di ottobre

l titolo avrà una durata di cinque anni e un extra premio finale di fedeltà per i risparmiatori che lo acquisteranno in collocamento e lo terranno fino alla scadenza. Il taglio minimo è di 1.000 euro e non sono previste commissioni per chi lo sottoscrive dal 2 al 6 ottobre. L’investitore acquisterà alla pari, ossia con un prezzo uguale al valore nominale del titolo (100).

I risparmiatori potranno sottoscriverlo attraverso i servizi di home banking, abilitati alle funzioni di negoziazione titoli (trading online), allo sportello bancario o postale o con l’assistenza di un consulente finanziario presso l’istituto sul quale possiedono un conto corrente con il conto deposito titoli. Il BTP Valore sarà collocato sul MOT di Borsa italiana, il mercato telematico dedicato alle obbligazioni e ai titoli di Stato e l’investitore potrà venderlo successivamente anche prima della scadenza alle condizioni di mercato. Questo significa che il suo prezzo potrà essere superiore o inferiore rispetto a quello di collocamento.

Come tutti i titoli di Stato, la tassa sul capital gain è agevolata al 12,5%, contro il 26% degli altri strumenti finanziari. Inoltre, le cedole e il premio fedeltà sono esenti dalle imposte di successione.

Quali sono le differenze rispetto all’emissione di giugno

Il BTP Valore di ottobre ha molte caratteristiche simili a quello emesso a giugno, ma presenta anche alcune differenze.

  • La cedola è trimestrale, anziché semestrale. E’ la prima volta per un titolo di Stato. Ogni tre mesi, il risparmiatore vedrà accreditarsi la cedola sul conto;
  • La cedola è trimestrale, anziché semestrale. E’ la prima volta per un titolo di Stato. Ogni tre mesi, il risparmiatore vedrà accreditarsi la cedola sul conto.
  • Il contesto di mercato: dalla prima emissione del BTP Valore, la Banca centrale europea ha alzato i tassi di interesse per tre volte, portando il tasso di rifinanziamento principale al 4,5% e quello sui depositi al 4%. I tassi minimi del nuovo titolo di Stato saranno comunicati il 29 settembre, ma quando i tassi di riferimento salgono, l’emittente deve offrire un rendimento adeguato se vuole attrarre l’investitore. Un altro fattore da considerare è l’inflazione, che è rallentata da giugno ad agosto, ma le stime per quest’anno e il prossimo sono state riviste al rialzo dall’istituto guidato da Christine Lagarde. Un’inflazione elevata fa sì che il rendimento della cedola sia meno allettante rispetto ad altri investimenti in grado di coprire la perdita di potere di acquisto.

Un’ultima informazione

Il BTP Valore è un titolo di debito emesso dal MEF per finanziare lo Stato, che si differenzia dai tradizionali Buoni del Tesoro poliennali perché è riservato ai piccoli risparmiatori. Come tutte le obbligazioni è sensibile alla variazione dei tassi di interesse. Questo significa che se i saggi di riferimento aumentano, il prezzo dei titoli in circolazione scende e viceversa quando i tassi diminuiscono. E’ bene ricordare che le obbligazioni a medio-lunga scadenza sono più sensibili alle decisioni di politica monetaria di quelle a breve scadenza.

La variazione del prezzo è rilevante per gli investitori che decidono di non tenere il titolo fino alla scadenza. In questo caso, se la BCE continuerà ad aumentare i tassi, il valore potrebbe diminuire perché le cedole saranno inferiori a quelle dei bond di nuova emissione disponibili sul mercato. Se, invece, i tassi di riferimento cominceranno a scendere nei prossimi mesi o anni, il valore aumenterà e l’investitore potrà chiedere un premio maggiore per rivendere il bond sul mercato secondario.

Questo problema non si pone se l’investitore tiene il BTP Valore fino a scadenza perché avrà diritto al rimborso al valore nominale. Inoltre, il MEF ha previsto un extra premio fedeltà finale.

da un articolo di Sara Silano del 18/09/2023 pubblicato su MorningStar

Non esiste uno strumento finanziario su cui investire, in questo caso un Titolo di Stato Italiano, che sia FACILE da comprendere e PRIVO DI RISCHI.

Qualunque sia la scelta per investire il proprio denaro è sempre bene farsi assistere da un professionista in cui riporre fiducia.

Daniele Giacomantonio
Daniele Giacomantonio
12 Novembre 2023
L'articolo rispecchia tantissimo quello che sei nella tua professione; l'importanza per i consulenti finanziari è di essere consapevoli di questi nemici invisibili per guidare i clienti verso decisioni più razionali.
giuseppe mantova
giuseppe mantova
12 Novembre 2023
Come sempre molto professionale e preciso. Complimenti
Michele Depalo
Michele Depalo
9 Novembre 2023
Francesco Castro
Francesco Castro
31 Ottobre 2023
Sempre utile e piacevole partecipare ai tuoi eventi.
Michele Scarola
Michele Scarola
30 Ottobre 2023
Caro Tommaso, condivido parola per parola quello che hai scritto e ben argomentato: non siamo solo professionisti, ma, soprattutto, persone. E i rapporti con le persone passano attraverso le emozioni. Complimenti!
Luisa Degaetano
Luisa Degaetano
30 Ottobre 2023
Grazie Tommaso per la bellissima serata. Come sempre la tua chiarezza espositiva e la tua competenza ci aiutano a riporre in te sempre più fiducia. La ciliegina sulla torta è stato lo spazio dedicato alla musica. Grazie di tutto e, soprattutto, per la tua amicizia.
Francesco Antonio Schiraldi
Francesco Antonio Schiraldi
30 Ottobre 2023
Seminario interessante e ricco di spunti -senza trascurare gli spuntini..- soprattutto in un contesto che si fa sempre più articolato se non complesso in cui avere delucidazioni appare ormai indispensabile
francesco depalma
francesco depalma
26 Ottobre 2023
Giovanni Devivo
Giovanni Devivo
26 Ottobre 2023
Come sempre esaustivo e competente
Giuseppe Turturro
Giuseppe Turturro
29 Settembre 2023
Chiaro come sempre, grazie per tutti gli aggiornamenti.

Sono Consulente Finanziario dal 1997. Da sempre collaboro con le più grandi realtà bancarie italiane.

2 commenti

  • Anonimo

    Il nuovo Btp valore è ‘ senz altro una opportunità di investimento per i piccoli risparmiatori ma la lettura attenta dell ‘ articolo evidenzia i pro e i contro da valutare prima della scelta di sottoscrizione

  • Tommaso Pappagallo

    Ti ringrazio per il tuo commento.

    Questa è, in realtà, la nostra professione. Informare il cliente e accompagnarlo nelle scelte valutando insieme il giusto rapporto rischio-rendimento.