NOTIZIE e INFORMAZIONI

La riforma fiscale 2023 in 10 punti

La Legge Delega per le riforma fiscale è entrata in vigore il 29 agosto. Cosa cambierà nei prossimi mesi e cosa dobbiamo aspettarci dalle novità in arrivo.

La Legge Delega per la riforma fiscale (legge 111 del 9 agosto 2023) è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 189 del 14 agosto 2023 ed è entrata in vigore il 29 agosto.

Il Governo avrà 24 mesi di tempo per adottare decreti legislativi per attuare quanto previsto dalla legge stessa e mettere in pratica, di fatto, la riforma fiscale.

Ma cosa prevede nello specifico la Legge Delega? Si è parlato della riforma dell’Irpef, del fisco amico, delle regole che cambieranno l’interpello.

Vediamo in 10 punti cosa prevede la Legge delega per la riforma fiscale

  • 1) Detassazione tredicesima e straordinari
    • Una misura volta ad aumentare il potere di acquisto dei lavoratori dipendenti con reddito più basso è la detassazione della tredicesima, degli straordinari e dei premi di produttività. Queste voci, fino a una certa soglia di reddito, non saranno più soggette a tassazione ordinaria ma sostitutiva (si è parlato del 15%) che permetterà di avere una maggiore entrata ma solo ai redditi medio bassi.
  • 2) Riforma dell’Irpef
    • Uno dei punti più importanti della riforma fiscale è la riduzione delle aliquote Irpef, sempre nel rispetto del principio di progressività sancito dalla Costituzione. Il primo passo dovrebbe essere quello di passare, nel progetto di transizione verso la flat tax, dalle attuali quattro aliquote e scaglioni, a tre scaglioni di reddito e tre aliquote Irpef già dal prossimo anno.
  • 3) Versamenti autonomi
    • La legge delega per i versamenti dei lavoratori autonomi prevede la progressiva introduzione del cambiamento del carico fiscale fino ad arrivare ai versamenti mensili degli acconti e dei saldi. La cosa potrebbe portare, finalmente, all’eliminazione del saldo di giugno e dell’acconto di novembre che pesa moltissimo sulle spalle dei lavoratori autonomi visto che si trovano a pagare le tasse in un’unica soluzione. Sempre sul versante dei lavoratori autonomi un’altra novità è quella di poter rateizzare l’acconto di novembre che, attualmente, deve essere pagato in un’unica soluzione.
  • 4) Superbollo e multe
    • La riforma fiscale prevede anche il graduale superamento del superbollo nell’ottica del riordino delle tasse automobilistiche. Un’altra novità riguarda, poi, anche le multe (non solo per violazioni del codice della strada) con addebito diretto in banca per pagare l’importo con una riduzione del dovuto (come quando si paga entro il quinto giorno dalla notifica della stessa).
  • 5) Superamento Irap e novità Ires
    • Novità anche per le imprese visto che la delega fiscale prevede un graduale superamento dell’Irap che potrebbe essere sostituita dal un’altra imposta calcata con le stesse regole dell’Ires. Quest’ultima, invece, è destinata ad essere ridotta sugli utili reinvestiti (anche per nuove assunzioni) o divisi per partecipazione dei dipendenti.
  • 6) Revisione Iva
    • Anche lIva subirà una revisione con una razionalizzazione del numero delle aliquote secondo i criteri stabiliti dall’Ue per cercare di omogeneizzare soprattutto i beni e i servizi primari.
  • 7) Concordato biennale
    • Un passaggio importante della riforma fiscale riguarda il concordato biennale per partite Iva e piccole e medie imprese con il quale il Fisco calcolerà le imposte dovute sui redditi per il biennio successivo. Ovviamente si tratta di una sorta di scommessa ma chi la accetta non riceverà contestazioni in caso di guadagni maggiori e avrà fin da subito la certezza degli importi che dovrà versare.
  • 8) Novità pignoramento
    • Nella riforma fiscale ci sarà ampio spazio anche per la riscossione e per come potrebbe cambiare. Le intenzioni dell’esecutivo sono quelle di velocizzare il processo di riscossione e di superare il ruolo per arrivare ad ottenere le somme. Proprio per questo motivo potrebbe cambiare anche il pignoramento.
  • 9) Cedolare secca per gli esercenti
    • Il regime della cedolare secca potrà essere esteso anche per le locazioni di immobili non adibiti ad uso abitativo e questo significa che potrà essere utilizzata anche se il conduttore sia chi esercita attività di impresa, arti o professioni o nel caso sia un esercente.
  • 10) Sanzioni ridotte
    • Per quel che riguarda le sanzioni, ci saranno grandi novità sul fronte di quelle penali che verranno alleggerite soprattutto se si è colpevoli di dichiarazioni infedeli. Se il contribuente collabora, infatti, e comunica preventivamente l’esistenza del rischio fiscale non sarà soggetto al reato penale.
Da un articolo di Patrizia Del Pidio di Money.it del 28/8/2023
Daniele Giacomantonio
Daniele Giacomantonio
12 Novembre 2023
L'articolo rispecchia tantissimo quello che sei nella tua professione; l'importanza per i consulenti finanziari è di essere consapevoli di questi nemici invisibili per guidare i clienti verso decisioni più razionali.
giuseppe mantova
giuseppe mantova
12 Novembre 2023
Come sempre molto professionale e preciso. Complimenti
Michele Depalo
Michele Depalo
9 Novembre 2023
Francesco Castro
Francesco Castro
31 Ottobre 2023
Sempre utile e piacevole partecipare ai tuoi eventi.
Michele Scarola
Michele Scarola
30 Ottobre 2023
Caro Tommaso, condivido parola per parola quello che hai scritto e ben argomentato: non siamo solo professionisti, ma, soprattutto, persone. E i rapporti con le persone passano attraverso le emozioni. Complimenti!
Luisa Degaetano
Luisa Degaetano
30 Ottobre 2023
Grazie Tommaso per la bellissima serata. Come sempre la tua chiarezza espositiva e la tua competenza ci aiutano a riporre in te sempre più fiducia. La ciliegina sulla torta è stato lo spazio dedicato alla musica. Grazie di tutto e, soprattutto, per la tua amicizia.
Francesco Antonio Schiraldi
Francesco Antonio Schiraldi
30 Ottobre 2023
Seminario interessante e ricco di spunti -senza trascurare gli spuntini..- soprattutto in un contesto che si fa sempre più articolato se non complesso in cui avere delucidazioni appare ormai indispensabile
francesco depalma
francesco depalma
26 Ottobre 2023
Giovanni Devivo
Giovanni Devivo
26 Ottobre 2023
Come sempre esaustivo e competente
Giuseppe Turturro
Giuseppe Turturro
29 Settembre 2023
Chiaro come sempre, grazie per tutti gli aggiornamenti.

Sono Consulente Finanziario dal 1997. Da sempre collaboro con le più grandi realtà bancarie italiane.

4 commenti

  • Tommaso Pappagallo

    Caro Nicola ti ringrazio.
    Chiarezza e utilità è quello che desidero trasmettere.
    A presto.

  • Anonimo

    Ho trovato l articolo molto interessante e chiaro nella esposizione capace di fornire uno sguardo di sintesi della complessa riforma fiscale anche ai non addetti ai lavori

  • Tommaso Pappagallo

    Buon pomeriggio e grazie mille per il tuo graditissimo feedback !
    Sono felice di sapere che apprezzi il mio articolo e che lo trovi all’altezza delle tue aspettative.
    Se hai eventuali suggerimenti o richieste, non esitare a contattarmi.
    Colgo l’occasione per augurarti buon lavoro ed un piacevole proseguimento di giornata.