NOTIZIE e INFORMAZIONI

Quanto costa un bonifico istantaneo e cosa cambierà con le modifiche dell’UE

A cosa serve il bonifico istantaneo e soprattutto quali sono i suoi costi

.

Proviamo a fare il punto della situazione su un prodotto bancario, che ha una comodità estrema e che può essere utilizzato in qualsiasi momento dai clienti delle banche.

Rispetto al bonifico tradizionale che viene accreditato sul conto corrente del beneficiario entro le 24/48 ore lavorative, il bonifico istantaneo permette il trasferimento di denaro nell’arco di 10 secondi.

Entriamo nel dettaglio.

Cosa è un bonifico istantaneo….

Grazie al bonifico istantaneo i clienti delle banche hanno la possibilità di trasferire del denaro da un conto corrente all’altro in meno di dieci secondi. Questa operazione può essere effettuata 24 ore su 24: il beneficiario dispone immediatamente della somma trasferita.

Il servizio è stata introdotto da EBA Clearing sas  nel novembre del 2017. E’ attivo in 26 paesi dell’area SEPA e coinvolge 2.328 fornitori di servizi di pagamenti europei, ossia il 60% del totale. Il servizio è sicuro, innovativo e veloce, ma soprattutto sta cambiando radicalmente il modo di effettuare i pagamenti. È possibile utilizzare i pagamenti istantanei SEPA per effettuare i pagamenti online, ma anche per le operazioni tra privati e all’interno di un negozio. Per effettuare un bonifico istantaneo è necessario essere in possesso dei dati del beneficiario e dell’IBAN.

Ma, ATTENZIONE, Il bonifico istantaneo non può essere revocato. L’unica eccezione è costituita da casi rari di problemi tecnici, invio duplicato o frode informatica. Quando si verificano questi disguidi, però, è sempre il fornitore dei servizi ad annullare l’operazione, mai l’utente.

Il limite di importo

Fino al 2019 l’importo massimo trasferibile attraverso un bonifico istantaneo era fissato a 15.000 euro. Il Consiglio Europeo dei Pagamenti ha elevato questa soglia, a luglio 2019, a 100.000 euro.

Questo non significa, però, che tutte le banche accettino questo limite. I fornitori di servizi di pagamento, infatti, non sono vincolati a stabilire questo importo come limite massimo. È necessario, quindi, interfacciarsi con la propria banca per verificare quali siano le soglie da rispettare.

Le modifiche introdotte da parte dell’Unione Europea

Sono in arrivo alcune modifiche da parte dell’Unione Europea in materia di pagamenti istantanei. L’obiettivo è quello di introdurre nuove regole che portino a trasformare gli accrediti istantanei dai conti correnti un’operazione standard quando si vogliono spostare dei soldi all’interno dell’area SEPA.

Il Parlamento europeo, con il voto favorevole alla riforma dei pagamenti nell’area Sepa, ha deciso che i bonifici istantanei non debbano avere dei costi aggiuntivi rispetto ai bonifici tradizionali. Gli istituti bancari saranno quindi tenuti ad offrire questo servizio alle stesse condizioni e allo stesso prezzo dei bonifici standard e sarà il cliente a decidere quale utilizzare.

Sono Consulente Finanziario dal 1997. Da sempre collaboro con le più grandi realtà bancarie italiane.